venerdì 19 agosto 2016

Tiny Scanner: ottima app che scannerizza foto di testi in file PDF (per Android e iOS)

     Quante volte abbiamo avuto bisogno di un testo che non potevamo portare con noi in formato cartaceo, o perché il prestito in biblioteca non era consentito, o perché non potevamo fare delle fotocopie, o perché non avevamo spazio in borsa?
     Per documenti di cui abbiamo bisogno di copie e possiamo tenere solo sullo smartphone può risultare assai utile un’applicazione che funga da scanner. Sugli store abbondano app di questo tipo: sono essenzialmente programmi che permettono di fotografare il testo che ci interessa (anche più pagine, senza particolari limiti) e poi raccogliere gli scatti in un unico documento, tipicamente in formato .pdf.
     L’app di oggi fa proprio questo: è unapp per piattaforma Android e iOS, si chiama Tiny Scanner ed è facilissima da usare, molto efficiente e una comodità in particolare che altre app simili non danno.
     Vediamola in dettaglio su uno smartphone Android.

     La schermata principale di Tiny Scanner è semplice e con un bel tema rilassante. Da essa si può accedere ad alcune voci e comandi. Ci sono le impostazioni (in cui si possono scegliere alcune impostazioni di default, come il formato della pagina, o il colore, oppure la guida all'uso, le FAQ o l'invio di feedback...), poi c'è la funzione cerca (nel caso abbiate tanti documenti salvati e voleste trovarne uno subito) e la possibilità di creare cartelle in cui posizionare i file che avete creato.


     L’uso è molto intuitivo: per creare un documento nuovo basta scattare la foto della sua prima pagina. Usando la fotocamera si scatta la foto al testo e subito dopo lo scatto la app elabora limmagine.


     A questo punto si possono rifinire i bordi dell’inquadratura, molto utile nel caso vogliamo un taglio preciso alla pagina (Tiny Scanner ne effettua comunque un riconoscimento intelligente in via automatica). Toccando i vertici dei bordi, questi possono essere mossi e un mirino mostra in tempo reale la posizione del dito rispetto al bordo del foglio cartaceo, ingrandendo limmagine, in modo da poter lavorare con precisione. Cliccando il tasto centrale da questa schermata è anche possibile impostare il formato preferito.


     È anche possibile modificare i colori, il contrasto e l’orientamento della pagina: in basso ci sono le impostazioni generali per queste operazioni e cliccando su ognuna di esse vediamo una serie di opzioni particolari. È possibile ruotare la pagina di 90 gradi per volta, impostare il colore naturale, il bianco e nero, è anche possibile aumentare il contrasto, sia a colori che in bianco e nero (per dare un effetto fotocopia o per far risaltare di più il testo rispetto allo sfondo).


     A questo punto il documento è già stato creato in formato .pdf sullo smartphone, in una apposita cartella (che mostrerò a breve).
     Ora l’utente ha diverse possibilità. Se si vuole continuare ad aggiungere pagine successive basta cliccare sullicona della fotocamera (qualora le foto debbano ancora essere acquisite), oppure su quella della galleria (se le foto sono già state fatte: questo è particolarmente utile qualora si voglia rifinire le singole pagine con calma in un secondo momento dopo aver fatto delle foto veloci).
     Oppure è possibile condividere (ora o in seguito, con l’aggiunta di nuove pagine) il file via cloud, o tramite e-mail. Per molte app di questo tipo la condivisione del documento su cloud o via e-mail rappresenta il solo modo di poter salvare il file, mentre qui si tratta di un passaggio facoltativo: Tiny Scanner crea a prescindere una copia del file realizzato direttamente sulla memoria del dispositivo e sarà lutente a decidere se vorrà anche condividere il file creato.


     Quando avremo terminato il nostro file potremo assegnargli un nome, con il quale sarà visibile sia all’interno della app stessa, sia nelle cartelle del dispositivo.


     Nella schermata principale della app appare un’anteprima del file creato, contrassegnato dal titolo che gli abbiamo dato, dalla data di creazione e dal numero di pagine. È possibile compiere operazioni sul file da questa schermata, come condividere il file, spostarlo in una cartella o eliminarlo (basta tenere premuto sulla sua icona).


     Qualora si volesse accedere al file tramite il file manager del dispositivo, esso è presente in un’apposita cartella che porta il nome della app: troveremo sia il file in formato .pdf, sia le immagini delle singole pagine, così come sono state modificate allinterno dell'applicazione.


     Come si vede, Tiny Scanner è dotata di tutte le funzioni che possono servire a rendere la creazione di file .pdf tramite immagini semplice e comodo, senza bisogno di registrarsi ad alcun sito e senza obbligo di caricare i file su cloud o via e-mail.
     La app ha dimensioni contenute e la si trova per dispositivi Android, gratuitamente installabile dal Play Store o dallApple Store.

Nessun commento:

Posta un commento